Il prestito fiduciario è probabilmente la soluzione creditizia per le volte che un richiedente ha necessità di una liquidità abbastanza sostenuta in tempi brevi e senza dover mostrare motivazioni.

Sono prodotti di credito concessi solitamente in tempi celeri senza troppe obbligazioni o garanzie da parte di chi ne fa richiesta.

A chi viene erogato

Il prestito fiduciario viene erogato ai lavoratori  autonomi, dipendenti o pensionati,  il requisito per ottenerli è dimostrare di possedere un reddito tale da coprire agilmente la somma richiesta.

Il prestito fiduciario è dunque un prestito non finalizzato come il piccolo prestito Inpdap e non necessitando di motivazioni per ottenerlo è anche tra i prestiti più discreti presenti sul mercato, e per questo tra i più apprezzati dai clienti.

Enti erogatori

I prestiti di questo tipo vengono erogati dalle banche, da società creditizie presenti ed operanti online e da altri tipi di intermediari finanziari tradizionali, autorizzati dallo stato ad offrire prodotti di credito a privati e iscritti all’albo dell’Ufficio Italiano Cambi.

Per ottenere un prestito fiduciario bisogna essere puliti, ovvero è necessario dimostrare di non avere mai avuto ritardi nei pagamenti di prestiti e finanziamenti passati e non essere iscritto nelle banche dati dei protesti o cattivi pagatori presso gli enti creditizi. Tuttavia il prestito fiduciario può essere richiesto ed attivato anche se in corso vi sono altri prestiti, purché non gravino sul reddito per oltre i due quinti.

Somma massima di denaro richiedibile

La somma finanziata dal prestito fiduciario  può andare da un minimo di  2.500 ad un massimo di 60.000 euro, i limiti si alzano o si abbassano in base all’ente cui ci si rivolge.

Solitamente però è facile farsi una prima idea delle somme erogabili da ciascun ente semplicemente recuperando informazioni online, sugli sportelli virtuali delle banche per esempio, o su siti specializzati in offerte di credito.

Modalità e tempi di erogazine del prestito fiduciario online

Una volta verificata la finanziabilità del cliente, la somma accordata dal contratto stipulato viene eroogata, a discrezione del beneficiario del prestito tramite bonifico bancario sul proprio conto corrente o postale oppure con assegno circolare inviato direttamente al domicilio dello stesso o consegnato dal promotore finanziario.

Anche i tempi per l’erogazione variano in base all’ente cui si fa affidamento, e possono raggiungere i  10 giorni lavorativi; le più veloci in tal senso sono le società di credito che operano on line: impiegano in media meno di 5 giorni lavorativi e spesso erogano anticipi entro le 24 ore dall’approvazione della richiesta.

Con le società finanziarie online inoltre è possibile abbattere le spese di istruttoria ed i tassi sono particolarmente vantaggiosi.

Tassi d’interesse

Quanto ai tassi di interesse, questi sono sempre fissi e costanti nel periodo di rimborso del prestito, che può variare dai 12 ai 120 mesi in base alle scelte del cliente ed all’importo che si è chiesto in prestito.

Anche l’importo della rata mensile per il rimborso del prestito può essere scelta tra le arie opzioni proposte in sede di preventivo ed il rimborso può avvenire tramite trattenuta sullo stipendio, RID (prelievo automatico mensile dal conto corrente) o cambiale (nel cui caso si parla di prestito fiduciario cambializzato).